Frank Sent Us interview for livincool.com

interviews / music / people / video


Frank Sent Us is an audiovisual live set where music and video melt down completely, creating an explosive mash up. Through real time mix, video is cut and played again like a music instrument. They already have a great feedback from audiences and press, thanks to their online videos’ success and a very powerful and emotional live show. Check out the interview and the videos after the jump.

Versione italiana dopo il salto

I Frank Sent Us presenteranno domani 26 Novembre al Brancaleone di Roma il loro Dvd Watch the Sound e per l’occasione li abbiamo intervistati cercando di scoprire come nasce il loro audio video concetto musicale. Per chi non li conoscesse ancora vi consiglio di dare un occhiata ai video nell’articolo ed appassionarvi alla nuova frontiera dell’elettronica live.

1)Quale è il significato del nome Frank Sent Us ?
Il nome Frank Sent Us nasce dopo il nostro primo live al Brancaleone di Roma dove abbiamo remixato Spaghetti Western. Frank Sent Us è la frase introduttiva del film di Sergio Leone “C’era Una Volta il West”.

2) Da dove nasce l’idea di fare musica mettendo a tempo “spezzoni” di film cult, cartoon etc etc?
Ci definiamo una audio visual rock band dove ci sono tutti gli strumenti come un normale gruppo con l’aggiunta di un membro che “suona i film.”

3) Come create i vostri pezzi? Da dove parte l’idea?
Tutto parte da un emozione, un ricordo, da una storia del passato che ci da il via per creare una nostra canzone.

4) Tecnicamente come si crea una canzone delle vostre?
Spesso partiamo da un reef audio dove”piazziamo” la parte video, solitamente delle frasi cult ad effetto dei film, cartoon e tutto quello che ci appassiona. Può però anche succedere che si parta dall’idea di un video/spezzone di film specifico o da una frase di esso e poi si crea la parte musicale. Non c’è una regola del tutto fissa nelle nostre produzioni.

5) I vostri dj-set sono esplosivi, avete studiato tutto nei dettagli? dall’abbigliamento alle movenze?
L’abbigliamento è studiato per favorire lo schermo alle nostre spalle. Difatti le felpe bianche permettono di proiettare i video anche sui nostri corpi. Per quanto riguarda le movenze invece, siamo spontanei e naturali. Sono anni che facciamo musica e siamo abituati a muoverci sul palco.

6) A giorni uscirà il vostro DVD Watch The Sound, cosa contiene?
Partiamo con il premettere che questo DVD non si avvarrà di sample di film, cult, cartoon e quant’altro come spesso facciamo nei nostri live. Abbiamo girato un movie ad episodi appositamente per l’occasione campionando il tutto nel nostro stile.
La mini story girata a Londra parla di una sfida di basket 1 contro 1 e prende il titolo di Not in my house.
Poi si passa a Rio de Janeiro dove giriamo per la città facendo ascoltare la nostra musica in cuffia alla gente del posto filtrando le reazioni e gli stati d’animo. Questo è I love Rio.
Un altra storia è Sk8 or die ambientata a Roma dove troviamo un litigio/inseguimento tra crew di skater.
We singing invece parla di 2 ragazze americane che parlano su skype del prossimo live dei Frank Sent Us e dei preparativi che devono svolgere prima della serata. Ci sono ovviamente altre storie da scoprire direttamente nel dvd.
Il cofanetto contiene anche un cd con 14 tracce. Inoltre nei contenuti speciali troverete un documentario di Gianclaudio Pallotta chiamato Who’s Frank.

7) Quali sono le prossime date dei Frank Sent US? dove vi potremmo ascoltare?
Si parte domani 26 Novembre 2011 con Roma al Brancaleone dove presenteremo il nostro DVD Watch the Sound. Poi si passa a Nova Gorica, Brescia, Parigi, Trento, Oristano, Milano e tante altre date. Vi consigliamo si seguirci sulla nostra fan page ufficiale Facebook per saperne di più.

8) Che progetti futuri state preparando?
Per ora vogliamo focalizzarci sul tour di presentazione di Watch the Sound e vi anticipiamo che non abbiamo perso il vizio di campionare film di eccellenza. Uno dei prossimi? Back to the future. State pronti.

9) Quali sono le fonti di ispirazione della vostra musica? Quali sono gli artisti che vi influenzano di più?
Per quanto riguarda l’audio/video ci piacciono molto 2 band inglesi. Gli Addictive Tv e gli Ecstatic. Mentre per la musica siamo rocker inside.

10) Un sogno nel cassetto?
Ci piacerebbe molto fare un live con tutti i personaggi che campioniamo nei video. Da Clint Eastwood , a P. E. Baracus dell’ A-Team, ad Arnold Schwarzenegger fino a Muhammad Ali.

More info: franksentus.com

Written by Fabrizio Galati on 11.25.11
SHARE THIS ON